Dove: Bologna

Quando: 23 -27 settembre 2019

Si è appena conclusa un’edizione davvero speciale del Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno : il design è stato il protagonista indiscusso al Cersaie, e tantissimi visitatori provenienti da tutto il mondo hanno avuto modo di toccare con mano le ultime novità più interessanti nel campo delle superfici, della ceramica e dell’arredobagno, come l’utilizzo di materiali e forme innovative, di accostamenti cromatici geniali e accurati, e l’impiego di una varietà di forme, geometrie e stili tale da soddisfare le più diverse esigenze progettuali.

Il Cersaie si è rivelato infatti un vero tripudio di colori e mix di materiali e stili differenti: è stato anche coniato un nuovo termine – ‘rustrial’ – per definire la combinazione tra stile rustico e industrial, sintomatico di questa nuova tendenza di saper coniugare effetti materici differenti tra loro, al fine di creare soluzioni di arredamento uniche e sofisticate.

Il team di Piastrelle Rinaldi era presente, ed ha personalmente selezionato per voi tutte le tendenze più accattivanti in tema di arredamento presenti al Salone: diamo un’occhiata insieme!

1) 50 sfumature di Marmo

 

Il fascino di materie rare e di superfici cangianti viene reinterpretato alla perfezione nelle nuove collezioni ceramiche dei maggiori brand del settore presentate a Cersaie 2019, restituendo grinta e appeal all’estetica del lusso

 

 

Se pensate che il marmo sia un materiale irraggiungibile, destinato ad ambienti prestigiosi e non adatto a spazi contemporanei potrete ricredervi aggirandovi per i padiglioni del Cersaie 2019 dove i maggiori brand del settore hanno messo in scena collezioni in ceramica e gres porcellanato effetto marmo, che rivisitano colori, texture e venature in chiave moderna, creando ambienti scenografici di forte impatto visivo. E le suggestioni sono davvero tante: si va dal bagno domestico, alla cucina, alle sale di rappresentanza, per arrivare alle grandi architetture pubbliche.

 

 

E se il marmo vi sembra un materiale troppo “freddo”, perché non provare a riscaldarlo con abbinamenti materici differenti, come attraverso l’utilizzo di cementine della medesima cromia?

 

 

 

2) Anche i sassolini hanno un’anima.

 

L’effetto conglomerato, tipico delle piastrelle in graniglia decorata, trova una seconda vita espressiva attraverso l’enfatizzazione del concetto di frammento. Che diventa non più elemento del decoro ma decoro stesso. Il linguaggio dei rivestimenti in graniglia muta forma e conquista anche le pareti, per nuove soluzioni grafiche dalla veste contemporanea.

 

 

3) Gocce dorate

 

Cercate piastrelle artistiche? Allora tenete d’occhio le collezioni che hanno interpretato il tema del decoro attraverso l’accostamento di materiali diversi. Proponendo, ognuna a suo modo, motivi ornamentali sofisticati e contemporanei. Apparentemente essenziali, sia dal punto di vista cromatico che decorativo, queste nuove linee di rivestimenti presentano inserimenti di elementi geometrici a finitura metallo che illuminano le superfici dei fondi con effetti shining.

 

 

 

4) Colore, colore e ancora colore

 

Il Cersaie è un tripudio di allegria e di colori. Sembra tramontato il tempo esclusivo del bianco e nero (o ‘white panda’, come si chiama in gergo), delle mille sfumature di grigio urban o industrial: adesso spiccano le tonalità vivaci un po’ dappertutto, anche tra wc e lavandini che possono assumere un brown un po’ anni ’70.

 

 

 

5) Around the world

 

Sono i colori avvolgenti del deserto e il fascino rovente delle qasba medio-orientali ad ispirare Overclay, la nuova collezione effetto terra di Marca Corona. Cullata da queste superfici autentiche, la mente corre inevitabilmente a Marrakesh, alle sue stradine intricate, ai suoi pittoreschi mercati, al suo artigianato sgargiante.

 

 

6) In the jungle

 

Le nuove frontiere della decorazione piastrelle si spingono sempre oltre, fino a considerare lo sconfinamento nell’universo della carta da parati: prende sempre più piede la tendenza di rivestire le pareti con vivaci sfondi naturalistici realizzati in lastre di ceramica, magari di grande formato, per effetti maxi decoro. Una collezione antistress progettata come antidoto ai frenetici ritmi della vita metropolitana.

 

 

7) Back to the 70’s

 

Nel variegato mondo delle piastrelle vintage, le cementine conferiscono agli ambienti un ineguagliabile fascino antico.

 

 

Con i loro motivi eleganti, geometrici o floreali, hanno fatto la storia dei rivestimenti per pavimenti a cavallo tra ‘800 e ‘900 anticipando talvolta persino la “pop art”. Oggi, in pieno revival retrò, le piastrelle decorate in pastina colorata di cemento sono tornate più forti che mai e possono costituire un’ottima scelta d’arredo moderno ed eclettico, soprattutto se affiancate a soluzioni più attuali.

 

 

 

8) Lo stile rustrial

 

Lo stile rustrial è una delle ultime tendenze ad essersi affermata nel mondo dell’interior design, in grado di coniare due apparentemente molto diverse modalità di arredare come lo stile rustico e quello industriale: per un’epoca nella quale la casa è l’ambiente ideale dove trascorrere molte ore della giornata, in compagnia di amici e famigliari od anche da soli, fornire l’idea di accoglienza nell’ambiente domestico è davvero la cosa più importante.

Il punto focale di questa tendenza, all’atto pratico una vera e propria coniugazione dei due termini, è improntato sull’effetto finale che si ottiene. Un’abitazione rinnovata o recuperata, come un ex magazzino, può essere resa in stile rustrial con il riciclo di materiali tipici delle fabbriche a cui associare il legno.

 

 

9) Come in un quadro. (no words needed)